創作內容

6 GP

Lettere dal Fronte

作者:華倫斯塔湖畔的灰雲│2015-07-23 22:14:38│贊助:60│人氣:248
親愛的Leonardo
 
  期待你回到中隊,我希望你的傷口感快癒合,因為自從你離開後現況已經改變了,現況是知道盟軍會持續的轟炸(我們),(而且)總是在我們的頭上。
 
  但是我總是會說:"Boia chi molla!"(這是一句義大利法西斯的用語,原文直譯是:"誰離開(春天的)戰爭就是一個(殺害同胞的)殺人犯",專門用來指我不會離開我的崗位。)
  我們搬了好幾次的基地,直到從最後一條防線。
  德國提供汽油和飛機(給我們),但最終他們(德軍)也遇到了(補給上的)麻煩,領袖(墨索里尼)不再是過去(那樣)的領導者,義大利人彼此在這座山上互相爭吵,失去了義大利民族的精神,在薩羅(Salò)的義大利共和國也許還有這樣的精神。
  我想這一切是結束了,但我還想繼續飛行,想必你也知道,只有在天上飛行時,我們都是自由的。
  但我只希望你回應與往昔如常。
 
  還記得我們一起想念?那些離開的同志?
 

左起 Diego Rodoz、Bruno Cartosio、Vittorio Satta、Antonino Weiss、Mario Cavatore、Sergente Maggiore、Domenico Lajolo。
 
  或許在那個時候,(我們決定參加共和國空軍的同伴)早已經都不在,不會回來探望我們。
  你的隊友臉上都充滿著明顯的活力與改變,直到最後一刻。
  他們(菜鳥)加入我們成為新的飛行員,剛剛畢業,在18到20歲之間,年輕、強壯、大膽與缺乏經驗(當然我們和這些小子是不一樣)。
  我不記得他們的模樣,(因為)他們每天都在變(死去)。
  我們這些"年輕的紅魔鬼"每天都在接受先進的訓練與試飛我們最新的Bf-109Gustav。
  實際上,訓練期已經結束,我已經和這些盟軍進入了戰鬥。
 

Tiberio Biasi的座機Bf109G-10 編號Wk-Nr 490379。
 
  這是相當不容易的,我們大家都習慣駕駛M.C.的飛機,試著習慣Bf109 G飛機的飛行特性讓我們能夠在戰鬥中取勝,沒有人告訴我們該如何正確的使用這台飛機。
  這就像是在和我們說:"年輕人,這裡有希特勒送給你新的戰爭機械,現在我只能聳聳肩並祝你好運!"
  沒有任何(德國)飛行員來協助我們(了解Bf109的特性)。
  我們自己安排了和義大利戰機的模擬空戰,不幸的是,被"痛打"的比例較多,由其是兩個主要的差異:
 
第一是發動機的節流閥是操作方式是(和我們的習慣)相反,第二是冷卻系統固定在下方,沒有更多的壓縮過的空氣從前端流入引擎的活塞,但有一個專門的加力的腳踏板。
 
此外DB-605這發動機的功率有1475ps令人印象深刻,這架飛機能達到650km/hr。
  我們不禁想像,如果我們在40年代就擁有這些飛機?
 
  如同神話般(的飛機),但幾乎沒有受過(Bf109的)訓練。
 

Ugo Drago的座機Bf109G-6 編號Wk-Nr 18421 攝於1943年6月的夏卡(Sciacca)。

   這兩個月我們就開始作戰,這只是一個開始。
  在14:30的烈日下,駕駛艙的艙蓋打開,正在跑道上準備起飛。
  地勤蹲在我的(Bf109)Gustav主翼下,靠近手把,準備將引擎啟動。
  無線電傳來了通訊,他們(敵人)幾架轟炸機與護航的戰鬥機正靠近基地。
  "他們來了!"
 

 
  我們起飛爬升到海岸的方向,但隊長Vicentini因為戰機出了問題被迫返回基地,我接下中隊的指揮權,並在雲與護衛僚機之間奔走。
 
  後來我們才知道,我們的指揮官Vicentini失蹤了,沒有回到基地,也沒人見過,也沒有正式的報告,天曉得他發生了什麼事?
  我們沒有時間去查其他的事情,因為我們發現了三個編隊。
 

  
  我向你老實說,我並不能指望他們(沒受過什麼訓練的僚友),我利用我的指揮權在無線電中(說話鼓勵)讓這些新手安心。
  不久之後,我們不知不覺進入了防禦圈(的作戰型態)。
  每一個駕駛在執行"單挑"時有絕對的優勢,我清掃追著僚機機尾的P-51,我用20mm的機砲以夾角(剪角)將他點火。
  我對於後座力感到很驚訝,機艙內所有的東西都在震動,在我面前的P-51無預警的爆炸,在雲間點綴著火焰與殘骸。
  我穿過他的殘骸,幸運的沒有受到損傷,並且鎖定了新的敵機,在巡航速度高達600km/hr的時候趕緊換手並且短點射粉碎了敵人的飛機。
  也許是這不幸的人忘記拋下額外油箱。
  連續兩個在兩分鐘內的擊殺,在無線電中聽的到興奮的聲音,所有人都感到開心,我們才知道,我們手上有偉大的武器。
  但還來不及慶祝,在無線電中我們聽到"Bepi"(義大利文中指寶寶或者剛出生沒多久的人、物,這邊則指菜鳥)的一聲絕望的慘叫,我只看到他的飛機冒煙和下墜,我一直追著擊落他的敵機,但遠遠追不上美國的飛機;兩架P-51也跟著他(被擊墜)下墜,也許這是一種救贖。
 

 
  在指揮不到一個小時中,我已經失去了兩架僚機。
  這個指揮的責任開始像壓在我身上的重擔。
  同時,一架野馬像噴著聖火,擊墜了(我們的)兩架(戰機),在著秋天裡無盡的追逐中;我透過無線電指揮正式呼叫他(野馬)。
 
  (我)正如你現在知道的很好(活著),也是這樣,在任何情況下,我必須減輕這些新手的危機。
  我們(重新)編隊在一起,(但)任務還沒有結束,轟炸機並沒有遠離,還這些(轟炸機)正是我們真正的目標。
  任務目標是明確的:"攔截轟炸機"。
  我把馬爾科(Marcò)標為集合地點,我們打開空調(以去除霧氣)來獲得更好的視野。
  不久之後,我們清楚的看到了有高射砲在我們的後方爆炸。
  我下令所有的攻擊目標是B-17飛行堡壘,那巨大的飛行堡壘。
 

 
  Marco和我是第一個俯衝敵人轟炸機的人,因為我需要他的吸引力讓敵人不能影響我的行動。
  為了避免這樣,我和Marco的飛機翼端做出交叉成像"小鬍子(形狀的)雲"。
  只有這樣做我才會意識到這些轟炸機的巨大;還有四面八發射來的致命子彈。
 
  為了存活下來,我們唯一的目標是速度。
  我們接近(B-17)了,我們的(射擊)目標是頂端槍塔到機腹。
 
  在Marco成功的攻擊後;轟炸機牽著一縷青煙墜落。
  有敵機攻擊我們身後,我試圖繞到敵機下方。
  我在下方近距離做動作(試圖繞到下方的動作)時,我的飛機發生爆炸而震動。
 
  我看著四面八方,我知道我被擊中。
 
  在我的右方,我看到一個巨大的火球,轟炸機冒著火延燒到右側,斷成兩半後墜毀還撞到其他兩架轟炸機。
 

 
  這個景象像是但丁(《神曲》裡)的地獄。
  拖著幾百米長的煙吞噬人與殘骸,墜到下方的深淵。
  
  他們(新手們)暫時著迷。
  但那只是一瞬間,當我回神時,無線電裡每個人都在尖叫,而我仍在進攻。
  針對引擎的散熱器,我們打壞其中一架(B-17),另外三架則冒著黑煙。
 
  當我們耗盡彈藥時,我(用無線電)叫他們回家(基地)。
  "哪一架才是Marco(駕駛的)?他剛才還在我旁邊。"
  我往右邊看,並且感到一陣哀傷,然後才想起:"剛才的爆炸不是轟炸機...而是Marco墜毀!"
  我的血液瞬間凍結,心中不捨你(Marco)的離別,我還記得我們當初在非洲一起形影不離的飛行。
 
  沒錯,我想和你一起飛,親愛的Leonardo。
  我希望這很快就會成真。
 
  無線電裡的聲音把我拉回了現實。
  沒有人回應我的聲音。
 
  我從我的飛機上下來並脫下飛行服,我在寫這封信給你之前還要報告上級(戰鬥結果)。
 
  熱情的向你問好,Franz。
----------------------(以下原文)-----------------------
Carissimo Leonardo,


Aspettiamo con ansia il tuo ritorno insquadriglia, spero che le tue ferite guariscano presto, perché da quando te nesei andato le cose sono decisamente cambiate, sicuramente saprai dei continuibombardamenti alleati, sono sempre sulle nostre teste.

Ci martellano l’umore ma: “Boia chimolla!”.
Abbiamo spostato più volte il nostro campo,ci siamo ritirati dall’ultima linea di difesa.
I tedeschi ci riforniscono di aerei emateriale ma, ultimamente anche loro sono in difficoltà, lo stesso Duce non èpiù il condottiero di un tempo, gli Italiani si combattono tra loro su inmontagna ed hanno perso quello spirito nazionalistico che questa poverarepubblica di Salò forse riesce ancora ad incarnare.
Desidero che tutto finisca, ma voglio continuarea volare, perché come tu sai, solo là nel cielo, noi aviatori, siamo liberi.
In realtà spero solo che il tuo ritornofaccia tornare tutto come prima.

Ricordi quando volevamo assieme? Compagniinseparabili?



Forse quel tempo, ormai lontano, nontornerà a farci visita.
Le facce dei tuoi compagni sono cambiate edecisamente ringiovanite, nell’ultimo periodo.
Si sono uniti a noi nuovi avieri, appenausciti dall’accademia, hanno dai 18 ai 20 anni, sbarbati, forti, spavaldi, mainesperti (non di certo diavolacci come noi).
Non riesco a ricordare le loro facce, ognigiorno cambiano.
Noi “giovani Diavoli Rossi” siamo inavanzato addestramento con i nostri nuovissimi Bf-109 Gustav.
Anzi, il periodo di addestramento risultaormai finito, visto che siamo già entrati in combattimento con queste supermacchine.



Non è stato facile per nessuno di noi,piloti di Macchi, abituarsi al 109G, aeroplano con caratteristiche tecnichemolto lontane dai nostri caccia, senza che qualcuno ci desse qualche istruzionesul suo corretto impiego.
È stato come dirci: «Giovanotti, qui avetela nuove macchine da combattimento regalate da Hitler, adesso arrangiatevi ebuona fortuna!».
Nessun pilota è stato inviato perassisterci.
Ci siamo arrangiati all'italiana e,purtroppo, la percentuale delle “scassate” è stata elevata, soprattutto per dueforti differenze costruttive:
La prima è costituita dal movimentoinvertito della manetta del motore, la seconda è data dal sistema dei freni,non più ad aria compressa col pistoncino sull'estremità della cloche a portatadel pollice, ma con un particolare movimento a staffa nella pedaliera.
Inoltre la potenza del motore DB-605 da1.475 cavalli è impressionante, questo aereo è capace di superare i 650 km/h.
Ci pensi se avessimo volato su questi aereinel ’40?

Favolosi ma difficilmente ammaestrabili.



Il due di questo mese siamo entrati inazione, è stata proprio una liberazione.
Erano le 14.30, sotto un sole cocente,dentro l'abitacolo col solo il tettuccio aperto, pronti all'immediato decollo,sguardo fisso sulla pista,.
I motoristi, accovacciati sull'ala del mioGustav, vicino alla manovella, pronti all'avviamento del motore.
Via radio ci comunicano la presenza dinumerosi bombardieri in avvicinamento con nutrita scorta di caccia.
"Finalmente ci siamo!".



Decolliamo e saliamo in direzione dellacosta, ma il comandante Vicentini è costretto a rientrare per dei guastitecnici, mi affida il comando della squadriglia e si allontana tra le nuvolecon un gregario di scorta.

Successivamente apprenderemo che delcomandante Vicentini è stata persa ogni traccia, non è rientrato alla base enessuno l’ha più visto, nessun rapporto ufficiale; chi sa che fine ha fatto?
Nemmeno il tempo di guardarmi attorno, cheavvistiamo uno sciame di aerei ad ore 3.



Ti dirò la verità non sono riuscito acontarli, ero preso dalla mia parte di comandante, rassicuravo i nuovi avieri ecaricavo gli altri via radio.
Subito dopo, entriamo senza volerlo nellagran giostra.
Ogni pilota è impegnato in "singolar tenzone"contro forze soverchianti, corro a pulire la coda dei miei compagni, fino aquando riesco ad inquadrare la sagoma di un P-51, che si impenna per sottrarsiai colpi di un mio pilota.
Punto verso di lui e apro il fuoco con ilcannoncino da 20 millimetri.

Rimango sorpreso del notevole rinculoprovocato dall’arma, l’abitacolo trema tutto e, davanti a me, il P-51 esplodesenza preavviso, in una nuvola di carburante e rottami.
Gli passo attraverso, per fortuna senzariportare danni e, individuato un nuovo nemico, scendo in picchiata fino araggiungere i 600 Km all'ora, mi accodo velocemente e sparo una breve rafficache manda in frantumi l’aereo nemico.

Probabilmente, lo sciagurato avevadimenticato di sganciare i serbatoi.
Due palle di fuoco in meno di due minuti,l’eccitazione via radio è altissima, tutti esultano, ci rendiamo conto di averedelle armi eccezionali tra le mani.
Nemmeno il tempo di rallegrarsi che, viaradio, sentiamo il disperato urlo del "Bepi", uno dei nuovi, è statocolpito, lo richiamo via radio, nessuna risposta, vedo solo il suo aereo fumaree scendere in vite.
Continuo a rincorrere aerei nemici; unsecondo cadetto cade, molto più in basso di noi; due P-51 l’hanno seguito nellasua sfortunata picchiata, nella quale cercava la salvezza.



Sono comandante da meno di un’ora e ho giàperso due compagni.
La responsabilità affidatami dal nostrocomandante comincia a pesare come un macigno.
Intanto, il vecchio Marco, pervaso da unfuoco divino, abbatte altri 2 aerei, inseguendoli nella loro caduta senza fine;sono costretto a richiamarlo ufficialmente via radio.
Come sai benissimo anche tu, gli eccessi inogni caso vanno attenuati, prima che risultino pericolosi.
Ci raggruppiamo, la missione non è finita,i bombardieri non possono essere lontani e sono quelli la nostra vera missione.
La mia squadra ha già perso due velivoli esicuramente non abbiamo più la forza di fermare un gruppo di B-17.
Ma gli ordini sono chiari:"Intercettare i bombardieri!".
Prendo Marco come gregario e ci apriamo aventaglio per aumentare il raggio di visuale.
Poco dopo, alle nostre spalle, vediamo ichiari traccianti e le esplosioni della contraerea.
Ordino a tutti l’ingaggio, sono B-17,fortezze volanti, le mastodontiche fortezze volanti.



Marco ed io facciamo un primo passaggio inpicchiata su un bombardiere nemico, ma la necessità di virare per non finirgliaddosso mi impedisce di constatare gli effetti della mia azione.
Per evitarlo, ho dato uno strattone, diquelli che provocano i "baffi di condensazione" alle estremità delleali.
Solo in quel momento mi sono reso contodelle maestose e imponenti dimensioni di quei bombardieri; sono giganteschi, esparano proiettili micidiali da tutti i lati.

Per sopravvivere, la nostra unica carta èla velocità.
Risaliamo e puntiamo alla torretta ventraledel capo formazione.

Marco infila alcuni colpi a segno; un filodi fumo si stacca dal bombardiere.
Gli altri picchiano dietro di noi edattaccano a loro volta gli aerei sui lati della formazione avversaria.
Sto seguendo l'azione da vicino quando unesplosione scuote il mio aereo.

Mi giro da tutte le parti per vedere sesono stato colpito.

Sulla mia destra, vedo un’enorme palla difuoco, un bombardiere in fiamme si inclina verso destra e precipita sullaformazione affiancata, trascinando con se altri due bombardieri.



La scena è da inferno dantesco.

Una colonna di fuoco lunga un centinaio dimetri divora uomini e macchine, mentre sprofondano nell'abisso sottostante.

Sono ipnotizzato dalla visione.
Ma è solo un attimo, mi riprendo, tuttiurlano in radio, mentre faccio continuare l’attacco.
Nella concitazione, riusciamo ad abbattereun altro gigante, altri tre fumano nero.

Siamo a corto di munizioni, richiamo tuttiper tornare a casa.
"Marco dov’è? Era al mio fianco, finoa poco fa!".
Mi giro a destra e sinistra con affanno,poi un flashback:"Quell’esplosione sul bombardiere… era Marco che si èschiantato!".

Il sangue mi si raggela nelle vene, lamente si abbandona, ho ricordato quando volavamo assieme,gregari inseparabilinei celi d’Africa.

Si, ho immaginato di volare con te,carissimo Leonardo.
Spero che questo si avveri al più presto.

I richiami via radio mi riportano allarealtà.
Il ritorno al campo è senza storia.

Sceso dal mio aereo, prima di togliermi latuta da volo, e ancora prima di far rapporto ai superiori, sono corso ascriverti questa lettera.



Un caloroso saluto, Franz
引用網址:https://home.gamer.com.tw/TrackBack.php?sn=2906645
All rights reserved. 版權所有,保留一切權利

相關創作

同標籤作品搜尋:戰爭|二戰|二次大戰|軍事|義大利

留言共 1 篇留言

Nacht-Eule
原文歷史考證不容易...辛苦了...[e7]

07-25 00:03

我要留言提醒:您尚未登入,請先登入再留言

6喜歡★bme882005 可決定是否刪除您的留言,請勿發表違反站規文字。

前一篇:義大利空軍王牌:Luig... 後一篇:義大利空軍王牌:Ugo ...

追蹤私訊

作品資料夾

andy567892評鑑師?
[繪更] 天使★可利姆 Σ(`^´看更多我要大聲說昨天23:39


face基於日前微軟官方表示 Internet Explorer 不再支援新的網路標準,可能無法使用新的應用程式來呈現網站內容,在瀏覽器支援度及網站安全性的雙重考量下,為了讓巴友們有更好的使用體驗,巴哈姆特即將於 2019年9月2日 停止支援 Internet Explorer 瀏覽器的頁面呈現和功能。
屆時建議您使用下述瀏覽器來瀏覽巴哈姆特:
。Google Chrome(推薦)
。Mozilla Firefox
。Microsoft Edge(Windows10以上的作業系統版本才可使用)

face我們了解您不想看到廣告的心情⋯ 若您願意支持巴哈姆特永續經營,請將 gamer.com.tw 加入廣告阻擋工具的白名單中,謝謝 !【教學】